L’ Orecchio: come è fatto.

Conoscere e comprendere le basi morfologiche dell’ orecchio e delle sue strutture anatomiche ci consentirà di capire successivamente quali siano le cause dell’ ipoacusia e dove sussista qualche problema che produce un calo uditivo.
by Maico Apparecchi Acustici

by Maico Apparecchi Acustici

Richiedi la Consulenza e la Prova Gratuita

Anatomia dell’ orecchio.


Noi sentiamo perché il suono, che si propaga come onde pressorie attraverso l’aria o l’acqua, arriva nel nostro orecchio dove viene trasformato in impulsi nervosi uditivi, che vengono a loro volta trasmessi al cervello. L’ orecchio è quindi composto da orecchio esterno, orecchio medio ed orecchio interno.

Orecchio esterno.

L’orecchio esterno che convoglia,amplificandoli, i suoni nel canale uditivo che condensa le onde sonore, che poi colpiscono la membrana timpanica e la fanno vibrare.

Orecchio medio.

L’orecchio medio, è una cavità delimitata lateralmente dalla membrana timpanica, e medialmente dalla parete dell’ orecchio interno, in cui la catena ossiculare alloggia. Il timpano, vibrando per le onde sonore che lo colpiscono, mette in movimento la catena ossiculare che amplifica e modifica l’ onda sonora, trasferendola all’ orecchio interno.

Orecchio interno.

L’ orecchio interno è una struttura anatomica molto complessa a forma di coclea o chiocciola, che contiene le cellule ciliate, immerse in un liquido chiamato endolinfa. Proprio quest’ ultima, ricevendo uno stimolo dalla catena ossiculare, si mette in movimento, generando un’ onda particolare che stimola le ciglia delle cellule ciliate. Esse, prendendo alla base contatto con le terminazioni nervose, traducono il movimento dell’ endolinfa in un impulso neurale, che attraverso i nervo acustico, giunge al cervello che lo interpreta come un suono.

Anatomia

L’ Orecchio: come è fatto.

Conoscere e comprendere le basi morfologiche dell’ orecchio e delle sue strutture anatomiche ci consentirà di capire successivamente quali siano le cause dell’ ipoacusia e dove sussista qualche problema che produce un calo uditivo.

Leggi articolo
conseguenze ipoacusia
Udito

Conseguenze dell’ ipoacusia: demenza senile 5 volte superiore al normale!

Conseguenze dell’ ipoacusia: demenza senile 5 volte superiore al normale! La cosa migliore è sottoporsi ad un test audiometrico rapido ed indolore per accertarsi che vada tutto bene. Qualora così non fosse è inutile nascondersi dietro ad un dito: le ultime ricerche ci dicono che se non vogliamo correre rischi di decadimento cognitivo, conviene adottare un apparecchio acustico.

Leggi articolo
Apparecchi acustici

Se vuoi sentire bene la TV.

Se quello che cerchi è sentire bene la tv Maico può aiutarti. E’ frustrante non capire i dialoghi di una trasmissione, e rischioso ascoltarla con le cuffie, poichè si rischiano traumi acustici ed isolamento dal resto della famiglia. Grazie alla tecnologia wireless, risolverai questi problemi uditivi.

Leggi articolo

Condividi coi tuoi amici

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Richiedi una visita audiometrica approfondita. E' Gratuita e senza Impegno.

Udito

Se vuoi sentire bene in tutte le situazioni di ascolto.

Il calo della vista ci allontana dalle cose. Il calo dell’ udito ci allontana dalle persone. Non sentire bene è fonte di isolamento, depressione e scarsa autostima. Fortunatamente oggi non ci sono alibi, perchè recuperare un udito soddisfacente che ci permette di sentirsi attivi nel contesto sociale, è tutt’ altro che impossibile.

Leggi articolo
Udito

L’ igiene per chi usa apparecchi acustici.

Spesso trascurata, o meglio non curata, l’ igiene dell’ orecchio è operazione fondamentale per tutti. Diventa invece una necessità per l’ utilizzatore di apparecchi acustici in quanto giorno dopo giorno, il cerume può causare malfunzionamenti e calo di prestazioni alla protesi acustica.

Leggi articolo