Soluzioni e Consigli per chi convive con una persona con problemi uditivi

Se in famiglia un nostro caro dimostra qualche piccolo problema uditivo, è nostro compito aiutarlo a capire meglio. Per fare questo occorre seguire alcune buone norme di comportamento che potranno aiutarlo moltissimo fin da subito a non isolarsi dal resto della famiglia.
by Maico Apparecchi Acustici

by Maico Apparecchi Acustici

Richiedi la Consulenza e la Prova Gratuita

Ecco una semplice ma fondamentale guida per aiutare le persone che ti stanno a cuore che hanno qualche problema uditivo.

Il modo migliore che per dimostrare affetto ad una persona a cui tieni, è aiutarla ad affrontare un problema di cui soffre. Aiuta un tuo amico o un tuo familiare a prendersi cura del suo udito, stimolandolo ad effettuare un controllo gratuito dell’ udito.
Tu che cosa puoi fare? Puoi aiutarlo a comprendere l’ importanza di sentire bene per restare connessi al mondo e con le persone. Puoi fargli capire che la sordità può causare isolamento e depressione, e che non è giusto rinunciare a sentire bene, visto che è possibile.

Ecco le 5 regole chiave per comunicare con una persona con problemi uditvi:

1. Semplicità e chiarezza.

Usa frasi semplici, cerca di parlare chiaramente e senza alzare troppo la voce per farti capire. Avrebbe un effetto negativo.

2. Posizione Frontale.

Evita di parlargli da una distanza eccessiva o da una stanza diversa da quella in cui si trova. Privilegia una posizione frontale e assicurati che ti veda in faccia.
 

3. Ridurre i rumori fastidiosi.

Cerca per quanto possibile di ridurre i rumori in competizione come la TV o la radio accesa mentre comunichi col tuo caro.
 

4.  Concentrazione ed attenzione.

Assicurati che il tuo interlocutore sia concentrato su ciò che stai dicendo, e che la sua attenzione sia rivolta integralmente a te.
 

5. Non stigmatizzarlo.

Se nonostante queste regole, il tuo caro non ha capito, non stigmatizzarlo con epiteti sulla sordità. Provocherai solo dolore e frustrazione in lui.

 

Se adotterai queste semplici regole di comportamento, la persona che ami che dimostra qualche deficit uditivo, si sentirà maggiormente a suo agio, tu potrai innervosirti meno, e lui sarà più felice. Se ovviamente sommiamo questi piccoli consigli a degli apparecchi acustici, il risultato sarà di aver ritrovato un udito eccellente.

Ipoacusia

L’ Ipoacusia. Cosa è, cause e conseguenza.

L’ ipoacusia è un fenomeno sempre più diffuso a causa degli eccessivi stimoli sonori cui siamo sottoposti, ed a causa dell’ aumento dell’ età media della popolazione. Cerchiamo di capire come difendersi da questa patologia adottando anche uno stile di vita che preservi il nostro udito.

Leggi articolo

Condividi coi tuoi amici

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Richiedi una visita audiometrica approfondita. E' Gratuita e senza Impegno.

Ipoacusia

“Mi sembra di sentire meno…” Risposte a questa domanda tipica.

Inizia così il calo uditivo. Si iniziano a sentire più i rumori che le voci, più le colonne sonore dei dialoghi alla tv. E finisce che allo specchio ci diciamo questa cosa. E purtroppo spesso evitiamo di rispoinderci sinceramente. Ecco alcuni spunti di riflessione che una persona che ha pensato questa domanda, dovrebbe leggere attentamente.

Leggi articolo
Apparecchi acustici

La prova gratuita degli apparecchi acustici.

Prova Gratuita degli apparecchi acustici? Sì grazie! Da Maico puoi provare gratuitamente gli apparecchi acustici perchè noi conosciamo bene i dubbi che potresti avere, e per questo potrai avere le protesi acustiche per 30 giorni. A casa tua. Potrai fare tutte le prove che vorrai, e renderti finalmente conto del grande vantaggio che potrai avere. E senza nessun impegno.

Leggi articolo
ipoacusia bilaterale
Apparecchi acustici

Ipoacusia bilaterale da invecchiamento, o presbiacusia.

La presbiacusia è una affezione che colpisce circa la metà dei settantacinquenni e comporta gravi problemi relazionali e sociali che interessano tutta la società. Con le protesi acustiche moderne si hanno degli apprezzabili risultati correttivi soprattutto se il guadagno protesico è somministrato in modo progressivo.

Leggi articolo